Il valore della sostenibilità: l’integrazione dei criteri ESG nel Value Investing

IL VALORE DELLA SOSTENIBILITÀ:
L’INTEGRAZIONE DEI CRITERI ESG NEL VALUE INVESTING PER LA GENERAZIONE DI RENDIMENTI EFFICIENTI E RESPONSABILI

Nell’ attuale contesto di mercato non si può più prescindere dall’investire con una maggiore consapevolezza per migliorare la qualità dell’ambiente e il benessere dei popoli.
L’analisi fondamentale e l’approccio value agli investimenti di Banor sono Sostenibili e Responsabili perché integrano criteri ambientali, sociali e di governance societaria (ESG – Environmental, Social and Governance) nelle strategie per la valutazione e la selezione dei titoli.

È VERO CHE LE AZIENDE RESPONSABILI GUADAGNANO DI PIÚ?

Nel corso della conferenza risponderemo a questo quesito e, in compagnia di Luca Riboldi (Direttore Investimenti Banor SIM) e Angelo Meda (Responsabile Azionario Banor SIM), dimostreremo che le aziende che rispettano i criteri ESG non sono superiori solo per motivi etici ma assicurano profitti più stabili nel tempo e distribuiscono maggiori dividendi.

È POSSIBILE FARE DEL BENE PENSANDO AL PROPRIO PORTAFOGLIO?

Gli operatori del nostro settore e i nostri clienti sono per la gran parte persone fortunate, quanto meno dal punto di vista materiale.
D’altra parte, ci sono persone al mondo meno fortunate, specialmente bambini.
UNICEF si occupa di loro.

SONO POCHE LE OPPORTUNITÀ NELLA VITA IN CUI TUTTI POTENZIALMENTE VINCONO.

Nel corso della conferenza parleremo del progetto BANOR PER UNICEF con Francesco Castelli (gestore Banor SICAV Euro Bond AR) e Peppe Vessicchio (compositore e direttore d’orchestra) che dal 2018 è diventato Ambasciatore di UNICEF contribuendo sul campo in Brasile e Venezuela.

(Visited 222 times, 1 visits today)

You might be interested in