LA REGOLAMENTAZIONE EUROPEA SUI PRIIPS

“Il Regolamento (UE) n. 1286/2014 sui documenti informativi chiave per i prodotti finanziari preassemblati e i prodotti assicurativi di investimento (c.d. Regolamento PRIIPs) introduce per la prima volta una disciplina armonizzata di trasparenza che investe un’ampia gamma di prodotti appartenenti a settori finanziari differenti. La disciplina PRIIPs si pone l’obiettivo di innalzare la tutela dell’investitore retail mettendogli a disposizione una base informativa adeguata ad assumere scelte di investimento efficienti.

Il Documento contenente le informazioni chiave (KID) illustrerà in forma chiara e sintetica le caratteristiche rilevanti dei PRIIPs per agevolare l’investitore retail nella comprensione e nella comparazione dei medesimi.

Il Regolamento si applica ai prodotti, indipendentemente dalla loro forma o struttura, ideati dall’industria dei servizi finanziari per offrire opportunità di investimento agli investitori al dettaglio e per i quali l’importo dovuto all’investitore è soggetto a fluttuazioni a causa dell’esposizione ai valori di riferimento o soggetto al rendimento di una o più attività che non sono acquistate direttamente dall’investitore al dettaglio. Tali prodotti sono denominati PRIIP ed includono, tra gli altri, prodotti d’investimento quali fondi di investimento, assicurazioni sulla vita che prevedono una componente d’ investimento, prodotti strutturati inclusi i depositi strutturati.

Il Regolamento sarà direttamente applicabile nell’ordinamento degli Stati membri a decorrere dal 1° gennaio 2018. Tuttavia per i fondi che prevedono la redazione del KIID (Key Investor Information Document), OICVM (UCITS) e FIA, questi ultimi per effetto di disposizioni nazionali, è stabilita un’esenzione dalla redazione del KID sino al 31 dicembre 2019.

Al fine di adeguare l’ordinamento nazionale al Regolamento PRIIPS, lo scorso 28 novembre viene pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legislativo n. 224 del 14 novembre 2016, adottato in attuazione della legge delega n. 114 del 9 luglio 2015, che interviene con le occorrenti modificazioni  e integrazioni alle normativa vigente per i settori interessati al fine di assicurare la corretta e integrale applicazione del regolamento e realizzare il coordinamento con le altre disposizioni vigenti.

I lavori europei volti alla definizione della disciplina PRIIPs sono stati lunghi e complessi e non del tutto terminati. Permangono molti dubbi interpretativi su diversi aspetti di tale disciplina.

Quali sono le modifiche apportate dalla Commissione europea alle norme tecniche di regolamentazione? Quali sono gli orientamenti della Commissione sui temi più rilevanti che ancora devono essere chiariti nonché le iniziative in corso al riguardo? E come varierà la disciplina primaria e secondaria a livello nazionale? Quali le novità derivanti dell’impianto definitorio o in relazione alle autorità competenti?

Sono queste alcune domande che verranno trattate da Daniela Gariboldi (DG-FISMA – Commissione Europea) e da Alessandra Limosani (Divisione Intermediari – CONSOB) nella conferenza al Salone del risparmio 2017 “La regolamentazione Europea sui PRIIPs: recenti sviluppi in ambito comunitario e l’adeguamento della disciplina nazionale”  il prossimo 12 aprile 2017, alle ore 16.45, presso la Sala Blue 2 del MiCo.”

(Visited 191 times, 1 visits today)

You might be interested in